Abbiamo 454 visitatori e nessun utente online

Misteri e manicaretti a Bologna
a cura di Simone Metalli

Misteri e manicaretti  a Bologna
Prezzo del libro 12,00

La Rossa, la Dotta, la Grassa. Ma non solo. Oggi Bologna è un microcosmo in equilibrio tra il grande centro europeo e la città affezionata alla propria tradizione, dinamica ma senza perdere i suoi riferimenti storici. Tra i portici più lunghi del mondo e FICO, il parco agroalimentare aperto nel 2017. Tra l’Università, cuore pulsante della cultura, e le zone “fuori mura” che racchiudono tesori degni di un turismo in forte ascesa. Una città, tante storie, tanti quartieri e punti di vista diversi. Una stimolante sfida per gli autori di Brividi a Cena, la collana mistery che racconta territori ed enogastronomia. Perchè raccontare Bologna oggi, seguendo le orme di padri nobili da Carlo Lucarelli a Loriano Macchiavelli, passando per Giampiero Rigosi o John Grisham, è anche raccontare una città che non è più solo la patria della cucina godereccia, del miglior modello socioculturale d’Italia o cuore pulsante e produttivo europeo. È anche raccontare una città che, specchiandosi, ha scoperto zone d’ombra e momenti bui con cui fare i conti. Tutto questo è entrato a fare parte di quel suo lato oscuro ed esoterico, pieno di fascino e meta di un turismo sempre più innamorato.

Contiene il racconto vincitore del concorso: SCRIVI UN GIALLO A FICO 2019

Primo capitolo

Nota del direttore editoriale
(suddivisione della città e ringraziamenti)

Raccontare la città di Bologna suddividendola per quartieri e zone è stata una scelta complicata. Abbiamo deciso di mantenere la attuale suddivisione dei sei Quartieri fuori dalle mura del centro (Navile, Borgo Panigale-Reno, San Donato-San Vitale, Porto-Saragozza, Santo Stefano, Savena) e per ognuno di questi ci sono due racconti scritti da autori diversi.
Per quello che riguarda la città dentro le mura abbiamo utilizzato una vecchia suddivisione del centro adottata dal 5 dicembre 1966 dal Consiglio Comunale che approvava all’unanimità la suddivisione in quattro distinti quartieri denominati Galvani, Irnerio, Malpighi e Marconi (suddivisione valida fino alla nuova modifica del 1985).
Inoltre, abbiamo aggiunto un racconto nella zona che abbiamo deciso di nominare Piazza che comprende il cuore del centro storico, da Piazza Maggiore alle Due Torri, dal Portico del Pavaglione al Quadrilatero, che di fatto come entità amministrativa non è mai esistita ma che abbiamo ritenuto utile per raccontare questo pezzo vitale di Bologna.
Infine, è presente il racconto vincitore del concorso Scrivi un giallo a FICO, una proposta che abbiamo lanciato e che ha avuto molto riscontro. Ci sembrava stimolante lasciare raccontare il mondo di FICO Eataly World direttamente agli scrittori che partecipavano al concorso.
Chiudo questa breve nota ringraziando tutti coloro che, in un modo o in un altro, hanno aiutato la nascita di questo volume.
In primis l’Assessore Matteo Lepore e Federica Mazzoni, Presidente della Commissione Istruzione e Cultura del Comune di Bologna, che fin da subito ci hanno sostenuto e supportato in questo meraviglioso viaggio nella nostra città.
Desidero ringraziare inoltre i sei Presidenti di Quartiere della città che ci hanno aiutato a scegliere cosa raccontare e con la loro disponibilità sono stati parte attiva del nostro progetto: Rosa Maria Amorevole, Daniele Ara, Marzia Benassi, Simone Borsari, Lorenzo Cipriani e Vincenzo Naldi.
Un ringraziamento va anche a Bologna Welcome e alla Camera di Commercio di Bologna (nelle persone della Dott.ssa Zini e del Dott. Pappalardo) che hanno fornito le ricette utilizzate nei racconti e che compaiono nel volume.
Infine un grande ringraziamento a tutti coloro che ci hanno lavorato e ci hanno creduto fin da subito: gli editori e gli autori che per mesi hanno cercato di trasmettere il loro amore per la nostra bellissima città.

Buona lettura.

Simone Metalli
Direttore Editoriale Brividi a Cena

Anno pubblicazione

2019

Pagine

250

Formato

14x20

ISBN

978-88-9347-063-6

Share this product